Virtual Experience

WeFor

Wefor - giardini virtuali della Memoria

Sei giardini multimediali, ventisei alberi, uno per ogni Giusto, interviste, video, lettere, diari, fotografie, articoli d'epoca, fonogrammi e ordini governativi, militari e amministrativi. Questi i contenuti del progetto europeo multimediale W.E.F.O.R. (Web European Forest Righteous) e ideato da Alphabeti insieme al Comitato per la Foresta dei Giusti.

Il sito web interattivo www.wefor.eu, offre agli utenti la possibilità di “adottare” un Giusto, ovvero un personaggio della storia che si è distinto facendo del bene nelle tragedie europee del Novecento.

L'adozione è rappresentata da una farfalla che aggiorna l'utente sulle novità relative al Giusto. Un fiore, invece, simboleggia che è stata depositata una dedica in onore di quel personaggio.

Cliccando sulla copertina di un libro, appoggiato sulle panchine dislocate nei giardini, l'utente potrà dar vita a un bookcrossing virtuale, suggerendo titoli di libri sul tema della lotta contro i totalitarismi.

Sono gli utenti che, con le loro scelte e le loro parole, animano le pagine di ogni singolo giardino. Il sito riproduce i giardini reali di Milano, Yerevan e Sarajevo attraverso dei video e quelli “immaginari” di Varsavia, Salonicco e Sofia, in versione 3D.

I giardini 3D sono facilmente accessibili senza necessità di scaricare plug-in, da entrambe le piattaforme attualmente disponibili (pc e mac).

Progettato, in modo da poter essere facilmente accessibile da utenti esperti e non, risponde ai criteri europei di usabilità e a breve offrirà agli utenti la possibilità di chattare fra di loro. WEFOR si rivolge principalmente ai giovani, con molti contributi didattici dedicati agli studenti e agli insegnanti per la crescita di una nuova consapevolezza storica e identitaria dell’Europa, portatrice dei valori comuni di libertà, democrazia e responsabilità.

La sezione del sito web dedicata alla didattica è YouFor e fornirà uno spazio per ospitare le produzioni delle classi, le relazioni degli insegnanti e i lavori dei ragazzi, oltre alle iniziative correlate.

Vai al sito WeFor