News

MuViF: presentazione ufficiale al Palazzo della Provincia di Cosenza

29 Maggio 2012

MuViF - Museo virtuale Ferramonti: www.museoferramonti.euPROGETTO “MUVIF” - MUSEO VIRTUALE FERRAMONTI

www.museoferramonti.eu

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE

Giovedì 31 maggio 2012, ore 16:00

Palazzo della Provincia di Cosenza

Salone degli Specchi  - Via XV Marzo


La Fondazione Museo Internazionale della Memoria Ferramonti di Tarsia insieme all’azienda Alphabeti di Milano presenta il progetto “MuViF – Museo Virtuale Ferramonti”, nato grazie alla vittoria del bando europeo per l’Azione 4 – Memoria Europea Attiva del Programma "Europa Per I Cittadini" 2007-2013. Il progetto è visibile on line all’indirizzo www.museoferramonti.eu.

Interverranno: Gerardo Mario Oliverio, Presidente della Provincia di Cosenza; Francesco Fusca, Presidente del comitato scientifico del Museo Ferramonti e Ispettore del Ministero della Pubblica Istruzione; Antonio Scaglione, Sindaco di Tarsia (partner del progetto europeo); Umile Bisignano, Sindaco di Bisignano (partner del progetto europeo); Francesco Folino, Direttore del Museo Ferramonti; Francesco Panebianco, Presidente della Fondazione Museo Ferramonti; Francesca Alonzo, Responsabile format multimediali Alphabeti Srl.

Il progetto nasce per diffondere attraverso i nuovi media, e in particolare il web, la conoscenza del Campo di concentramento di Ferramonti di Tarsia  che negli anni ’40 ospitò oltre 2000 internati tra Ebrei, apolidi, dissidenti politici e quanti fossero indesiderati al regime: infatti, lo sviluppo dell’identità culturale e della coscienza europea delle nuove generazioni vanno promosse attraverso il loro linguaggio di nativi digitali. L’utilizzo della multimedialità e della virtualità applicata alla storia e alla cultura consente di estenderne la fruibilità grazie al superamento dei confini legati alla fisicità: il progetto “MuViF”, grazie alla tecnologia I’mVR® (Interactive Multimedia Virtual Reality), permette di esplorare a 360° il Museo della Memoria e il campo di concentramento; tutta la documentazione finora disponibile sarà raccolta in un unico spazio “virtuale”, dove sarà possibile scaricare materiale di approfondimento e, nello stesso tempo, partecipare con una testimonianza diretta e in tempo reale al progetto stesso.

Le sezioni del progetto web si articolano come segue: Storia del campo; Museo della Memoria, con tutte le informazioni storiche del museo e gli obiettivi della Fondazione; News e iniziative, contenente l’archivio storico delle attività e mezzo di comunicazione per le nuove iniziative della Fondazione; Documenti, dove saranno raccolti tutti i materiali disponibili divisi  per categorie: Lettere, Diari, Appunti, Interviste…; Protagonisti (Internati, Antifascisti e Personaggi) con le schede descrittive e le testimonianze per ciascuna categoria; Laboratorio della memoria, comprendente una sezione Didattica (percorsi tematici  e materiale di studio per le scolaresche e un kit per gli insegnanti) e la sezione Nuove Testimonianze per raccogliere il contributo degli utenti web; Partner (Comune di Bisignano; Comune di Tarsia; Imperial War Museum, London; Istituto Istruzione Superiore Enzo Siciliano di Bisignano; Istituto Storico Parri Emilia Romagna; Trait d'Union Onlus; Università di Danzica Ateneum-Skola Wyzsza).

Il 16 aprile 2012 il progetto è stato presentato in anteprima presso il Ministero dei Beni Culturali in occasione della Conferenza internazionale del Programma Europa per i cittadini - Opportunità finanziarie attuali e strategie future, con focus su: Diritti fondamentali, Memoria Europea e Olocausto e il bando "Memoria Europea Attiva", organizzata dall'ECP – Europe for Citizens Point Italy (Punto di Contatto Nazionale per il Programma Europa per i Cittadini), in cooperazione con l'Istituto Yad Vashem - International School for Holocaust Studies di Gerusalemme.


News

  • Caricamento…